Articoli / Risorse
Insight

SEO manager: chi è, di cosa si occupa e corsi di specializzazione

12 Gennaio 2024 ● 18 minuti
  • About Author

  • Tutta l'Informazione Ninja nella tua mail

  • SEO
    SEO manager: chi è, di cosa si occupa e corsi di specializzazione
    12 Gennaio 2024 - 10 minuti

    Un SEO manager è uno specialista nell’ottimizzazione dei siti web che opera attraverso diverse tecniche on site e off site al fine di rendere i siti web maggiormente visibili sulle prime pagine dei motori di ricerca come Google ed è quindi la figura responsabile dell’implementazione e della gestione della strategia SEO.

    Per fare ciò, questa figura utilizza analisi digitali e competenze di marketing con l’obiettivo finale quindi, di migliorare la presenza online di un’azienda.

    Questo ruolo ha assunto oggi un’importanza sempre maggiore dal momento che il digitale rappresenta una parte sempre più essenziale e indispensabile nella strategia di business di un’azienda e ciò vale anche in Italia, nonostante ad oggi la forza lavoro con competenze utili a saper accogliere le opportunità della digital transformation e beneficiare dello sviluppo economico che ne consegue sia presente in percentuali inferiori rispetto alle medie europee, stando ai dati raccolti nel “Rapporto 2030 sullo stato del decennio digitale” pubblicato dalla Commissione Europea il 27 settembre 2023.

    Compreso quindi chi è il SEO manager, è utile ora comprendere di cosa si occupa esattamente, quali sono le competenze che deve avere e quali le operazioni che deve saper compiere al fine di assolvere il suo ruolo di specialista nell’ottimizzazione dei siti web.

    Di seguito abbiamo raccolto alcuni dei compiti principali che un buon SEO manager deve assolvere e che raccolgono in generale le competenze che è necessarie debba avere questa figura professionale:

    • Conoscenza degli algoritmi dei motori di ricerca;
    • Elaborazione di una strategia SEO per migliorare il ranking;
    • Analisi di tutti i fattori SEO on-site e off-site;
    • Monitoraggio del posizionamento dei competitors nei motori di ricerca;
    • Ottimizzazione della struttura e delle performance del sito;
    • Analisi dei risultati e produzione di report periodici sul lavoro svolto.

    Le competenze però che questa figura deve avere sono molteplici e non si limitano a conoscenze tecniche poiché a queste si devono aggiungere anche determinate skill personali necessarie per essere una figura adatta a collaborare anche in realtà strutturate dove è presente un team composto da più figure e sviluppare la migliore comunicazione possibile per ottimizzare al meglio il lavoro da fare per lo sviluppo di uno o più progetti è fondamentale.

    Un altra caratteristica infine di questo ruolo consiste nella possibilità di lavorare all’interno di aziende o di agenzie di web marketing con compiti e responsabilità ben definite operando sui progetti affidati e in cui il lavoro viene suddiviso tra più figure specifiche, oppure di lavorare in maniera autonoma.

    Sono infatti molti ad oggi i SEO manager che lavorano autonomamente collaborando con le agenzie di web marketing come figure esterne o direttamente per conto dei clienti per cui curano l’ottimizzazione dei siti web o offrono consulenze indipendenti.

    La specializzazione del SEO Manager è dunque un percorso di studi che può essere molto interessante e che offre molteplici sbocchi lavorativi dando la possibilità di scegliere la modalità di lavoro preferita e per cui la richiesta di lavoro è oggi molto buona.

    Su Linkedin, come sui diversi siti di offerta di lavoro, sono infatti presenti in numero elevato le ricerche di figure di questo tipo, un numero peraltro destinato a crescere in considerazione del fatto che le figure legate al digitale saranno sempre più necessarie in un contesto come quello odierno in cui le aziende si muovono sempre di più verso una trasformazione digitale sempre più pervasiva.


    1. Chi è il SEO manager

    Un SEO manager come abbiamo visto si occupa di migliorare la presenza online delle aziende attraverso definite competenze e diverse strategie grazie alle quali ottimizza in ottica SEO i siti web per cui opera. Per fare ciò ci sono quindi alcune competenze che tale figura deve necessariamente avere acquisito e tra queste troviamo nel dettaglio:

    • Programmazione in HTML, CSS e JavaScript;
    • Conoscenza del web hosting;
    • Conoscenza di Microsoft Office e ottima conoscenza di Excel;
    • Saper verificare che i contenuti inseriti nel sito siano originali, adatti al pubblico di destinazione e scritti in ottica SEO;
    • Saper fornire raccomandazioni tecniche agli sviluppatori;
    • Controllare in modo costante i termini di ricerca, le classifiche e le analisi per monitorare le prestazioni dei siti Web dei clienti e fornire consigli per il miglioramento;
    • Creare collegamenti esterni che indirizzano al sito Web (link building);
    • Utilizzare metodi di ottimizzazione dell'esperienza utente (UX) per migliorare le prestazioni del sito web;
    • Indirizzare traffico mirato verso un sito Web attirando con le parole chiave utenti in target;
    • Avere una buona conoscenza dei motori di ricerca;
    • Avere capacità analitiche per comprendere gli algoritmi di classificazione e aggiornamento costante sui cambiamenti.

    Oltre alle competenze tecniche basilari è inoltre fondamentale che un SEO manager abbia un genuino interesse per la SEO e/o il marketing digitale e una comprensione in merito a:

    • Come i clienti effettuano le ricerche;
    • Dove effettuano le ricerche;
    • Perché acquistano qualcosa online;
    • Come le piattaforme di social media possono essere utilizzate per distribuire contenuti;
    • Come usare le piattaforme di social media per ottenere più collegamenti;
    • Come usare le piattaforme di social media per creare campagne di successo.

    Digital Strategy, Social Media Marketing, eCommerce Management: +300 ore di corsi e lezioni a tua disposizione

    2. Di cosa si occupa il SEO manager

    Le organizzazioni continuano a spostare la spesa in marketing e pubblicità dai mezzi tradizionali verso le piattaforme digitali.

    In questo nuovo contesto quindi, la necessità di figure come i SEO manager è ovviamente crescente poiché tali figure sono in grado di di capire come indirizzare maggiore traffico, lead ed entrate attraverso la ricerca organica.

    Fondamentalmente, è infatti questo ciò di cui si occupa un SEO manager, ovvero portare il maggior numero di traffico al sito web. Il traffico portato dal SEO manager però è quello derivante da un pubblico di utenti in target, poiché la modalità attraverso cui questi vengono attirati avviene specialmente attraverso parole chiave.

    seo manager come si diventa seo manager


    I clienti vengono quindi attirati sul sito web attraverso termini di ricerca che restituiscono loro risultati pertinenti a quanto cercato, e tutto ciò si traduce nella soddisfazione dell’utente e quindi nel miglioramento delle percentuali di conversione una volta atterrati sul sito web.

    Unitamente alla selezione ed uso corretto attraverso i contenuti delle parole chiave però, le operazioni fatte dal SEO manager sono ulteriori e, nell’ottica del soddisfare le esigenze dell’utente, per un miglioramento in tal senso includono anche operazioni per l’ottimizzazione della user experience ed operazioni che vengono positivamente tradotte dagli algoritmi dei motori di ricerca, permettendo un migliore posizionamento del sito web sulla SERP di Google.

    Peraltro tali operazioni di ottimizzazione SEO che migliorano la user experience fanno inoltre in modo che si abbiano diversi risultati positivi, quali ad esempio una maggiore permanenza dell’utente sul sito web, che rappresenta un altro elemento di ottimizzazione SEO e fattore positivo per un miglior posizionamento del sito web.

    In generale quindi, il lavoro del SEO manager possiamo dire che si traduca nel comprendere gli intenti di ricerca e i termini di ricerca usati dagli utenti al fine di attrarre un pubblico in target sul sito web.

    Dai concetti imprescindibili alle tecniche di scrittura, dalla misurazione alla valutazione delle performance: scopri oltre 160 contenuti per scalare la SERP con la SEO

    3. Differenza tra seo manager e seo specialist

    Un SEO manager è un professionista del search marketing responsabile della progettazione e dell'implementazione di una strategia SEO. I SEO manager possono essere coinvolti nel lavoro SEO a livello strategico, tattico e operativo in minor o maggior misura e per sviluppare una strategia SEO eseguono:

    • ricerche di mercato;
    • ricerca di parole chiave;
    • analisi della concorrenza.

    Nelle organizzazioni i SEO manager si occupano di guidare un team di specialisti SEO lavorando a stretto contatto con il cliente al fine di garantire l’allineamento tra le attività di marketing e gli obiettivi aziendali. Per quanto riguarda invece le competenze del SEO manager tra quelle essenziali che questa figura dovrebbe avere troviamo:

    • Content Marketing;
    • Ottimizzazione SEO tecnica;
    • Link Building;
    • SEO on-page;
    • Amministrazione del sito web;
    • HTML/CSS;
    • Ottimizzazione del tasso di conversione (CRO);
    • Copywriting;
    • Project Management;
    • Gestione delle relazioni con i clienti.


    Passando poi alla parte più operativa e meno di coordinamento rispetto alle operazioni da fare il SEO specialist, si occupa nel pratico di analizzare, rivedere e implementare le modifiche ai siti web affinché siano ottimizzati per i motori di ricerca così da massimizzare il traffico verso un sito web migliorando il page ranking all'interno dei motori di ricerca.

    Tra le competenze che gli sono richieste troviamo un minimo di uno o tre anni di esperienza web, inclusa la conoscenza di HTML, CSS, linguaggio di programmazione e blog.

    Tra le responsabilità invece, che sono affidate ad un SEO specialist troviamo:

    • Sviluppare strategie di ottimizzazione che aumentino il posizionamento nei risultati dei motori di ricerca del sito Web;
    • Eseguire test e analisi di dati e risultati al fine di ottenere il massimo ROI dalle campagne di ricerca a pagamento;
    • Collaborazione con il team di sviluppo web per garantire che le migliori pratiche SEO siano adeguatamente seguite;
    • Collaborazione con il team editoriali per la creazione di contenuti ottimizzati SEO;
    • Eseguire la ricerca continua di parole chiave pertinenti da utilizzare nel sito Web;
    • Modificare l'architettura del sito Web, i contenuti, i collegamenti e altri fattori;
    • Determinare obiettivi misurabili che dimostrino il miglioramento;
    • Monitorare le performance attraverso l'analisi delle delle metriche con strumenti SEO appositi;
    • Utilizzare tool pertinenti per il monitoraggio e l’analisi delle performance come ad esempio Screaming Frog, Moz o Semrush, Google Analytics, Google Search Console e strumenti per webmaster come Google, Bing o Yandex.

    Per quanto riguarda invece il percorso di studi, in merito alla laurea per entrambi questi ruoli non sono richiesti studi specifici.

    Infatti per quanto una laurea in marketing può fornire un vantaggio aggiuntivo rispetto ad altri percorsi di studi universitari, il fattore importante sono i corsi che è possibile seguire online e in presenza che diverse realtà del digital marketing offrono.

    Scegliere i migliori corsi SEO è infatti oggi la vera sfida per entrare in questo mondo con competenze all’altezza del complesso lavoro da compiere per ottenere i risultati migliori.

    quanto guadagna un seo manager

    4. Cosa occorre per diventare SEO manager

    Partendo dal presupposto che per diventare SEO Manager non esistono programmi formali di istruzione specificatamente studiati per insegnare la SEO come una laurea ad hoc, tuttavia è bene sapere che per assumere questo ruolo è possibile oggi imparare tutto ciò che c’è da sapere seguendo corsi SEO online come ad esempio il “Corso SEO: Search Engine Marketing” organizzato da Ninja Business School oppure con corsi SEO in presenza e appositamente sviluppati per insegnare le competenze basilari utili ad intraprendere questo mestiere.

    Tra le cose che è possibile imparare seguendo questi corsi troviamo:

    • Scrivere una strategia SEO multicanale;
    • Stendere un piano di attività SEO;
    • Applicare la SEO tecnica on site e off site;
    • Elaborare strategie editoriali in ottica SEO;
    • Misurare e valutare la performance della SEO;
    • Padroneggiare i concetti della SEO ed evitare le penalizzazioni.

    Infine riassumendo diventare un SEO manager significa non solo avere molteplici conoscenze, come abbiamo visto fin qui in questo articolo, ma è spesso necessario saper andare oltre alle conoscenze e competenze specifiche includendo skills particolari che devono andare ad aggiungersi a quelle che sono le conoscenze tecniche dei diversi aspetti legati al lavoro.

    Tra le skills principali che è necessario avere troviamo ad esempio:

    • Una prospettiva strategica che consente di definire un approccio a lungo termine per il progetto;
    • La capacità di analisi che rappresenta un fattore chiave per il successo del sito aziendale;
    • Le capacità personali adeguate per adattarsi a lavorare in un team e quindi una grande capacità di comunicazione e di team working.

    Impara a progettare una strategia SEO per massimizzare la visibilità online

    5. Quanto guadagna mediamente un seo manager

    I dati sul reddito sono molto soggettivi poiché ci sono diversi fattori che possono variarne l’entità. Ad esempio un SEO manager che opera all’interno di un’azienda avrà uno stipendio fisso e diverso da un libero professionista che opera per conto suo ed occupandosi di molteplici clienti stabilisce il suo prezzo arrivando spesso anche ad alti livelli di retribuzione.

    Inoltre tali stipendi possono essere ulteriormente variabili anche in base all’esperienza della figura.

    Un SEO manager junior avrà infatti ovviamente una retribuzione inferiore rispetto ad un SEO manager senior che offrendo più competenze ed esperienze può richiedere un compenso maggiore.

    In linea generale però, stando ai dati sui salari raccolti da Talent.com, possiamo dire che gli specialisti dei SEO manager in Italia possono inizialmente partire da € 27.950 all'anno per le posizioni “entry level” ed arrivare ad uno stipendio di € 43.250 all'anno per i lavoratori con più esperienza.

    Tags:
    PRESENTED BY
    Formazione Continua per Professionisti del Digital

    Coupon Limitati

    W la Repubblica Digitale

    Sventola la bandiera delle digital skill

    fino al 40%
    su tutto il nostro catalogo